Ambulatorio/laboratorio di Reattività Bronchiale

Il laboratorio e ambulatorio di reattività bronchiale dell' Istituto di Malattie Respiratorie è situato al 2° piano del III° lotto ed effettua visite ed esami esclusivamente su appuntamento (Telefono 0577-586 711).

Gli esami e le attività effettuate presso il laboratorio di reattività bronchiale sono:

La maggior parte delle visite viene effettuata al mattino, fra le 10 e le 13, tuttavia in alcuni casi è possibile effettuare test e visite anche nel pomeriggio.
Gli appuntamenti possono essere presi, preferibilmente negli orari suindicati, al numero (0577)/586711. In altri orari, è attiva allo stesso numero una segreteria telefonica, cui è possibile lasciare un messaggio per essere richiamati.

E'importante che i pazienti che fanno uso di broncodilatatori (Ventolin, Duovent, Dosberotec ecc) ricordino di sospendere la terapia almeno dalla sera prima dell'esecuzione dell'esame. Per alcuni prodotti recenti a durata di azione più lunga (salmeterolo, formoterolo), il periodo di sospensione dovrà essere anche più lungo.

Come per altri esami eseguiti per conto del servizio sanitario nazionale, è opportuno procurarsi la richiesta da parte del proprio medico curante e potrà essere necessario provvedere al pagamento del cosiddetto ticket, in accordo on le disposizioni dalla Regione Tescana e dell'Azienda Ospedaliera Senese. Il pagamento dovrà comunque essere effettuato solo dopo essersi presentati per l'esame, in modo da rispecchiare solo gli esami effettivamente effettuati

Informazioni più accurate su alcuni aspetti pratici e burocratici dell'accesso al sistema sanitario sono disponibili a cura dell'Azienda Ospedaliera Senese.
Valutazione clinica e funzionale dell'asma bronchiale
Il laboratorio è attrezzato per una completa valutazione diagnostica e clinica delle diverse forme di asma bronchiale. Questo include la possibilità di eseguire visite mediche, esami di funzionalità respiratoria, test cutanei allergologici, test per la valutazione dell'efficacia e della tollerabilità di farmaci, fino all'impostazione di un programma di monitoraggio dell'asma a domicilio.
Precedente InizioElenco esami

Valutazione clinica e funzionale dell'insufficienza respiratoria cronica
Le attrezzature presenti nel laboratorio permetono di effettuare le principali misurazioni dei parametri funzionali respiratori necessari per seguire nel tempo i pazienti con insufficienza respiratoria cronica. Queste includono gli esami spirometrici, le curve flusso-volume, la valutazione delle resistenze al flusso delle vie aeree e la misurazione dei volumi polmonari con metodo pletismografico.
Precedente InizioElenco esami

Test di reattività bronchiale aspecifica con Metacolina
Si tratta di un test utile soprattutto per la diagnosi ed il monitoraggio clinico dell'asma bronchiale.
L'esame consiste nella inalazione di piccole dosi di metacolina (un farmaco con azione analoga ad un mediatore naturale, l'acetilcolina, presente nelle terminazioni nervose dei bronchi), seguita dalla misurazione della funzionalità respiratoria (che si esegue soffiando in un apparecchio).
Il test viene interrotto quando si verifichi una riduzione della funzionalità respiratoria pari al 20% del valore di partenza (quindi molto prima che si verifichi un vero attacco asmatico).
La dose di metacolina che causa una riduzione del 20% della quantità di aria soffiata in un secondo prende il nome di PD20 ed è presa a misura della reattività bronchiale. Normalmente, non si ottiene alcuna risposta fino a dosi superiori ad 1 mg di metacolina. I soggetti asmatici, tuttavia, mostrano una risposta aumentata a questo stimolo, presentando frequentemente valori di PD20 inferiori ai 200 microgrammi.
Precedente InizioElenco esami

Test di reattività bronchiale aspecifica con nebbia ultrasonica di acqua distillata
E' un test utile per la diagnosi delle forme più severe di asma bronchiale. Consiste nella inalazione di un aerosol molto concentrato di acqua distillata, seguita dalla misurazione della funzionalità respiratoria.
Si tratta quindi di uno stimolo irritativo naturale e molto blando, che causa reazioni molto lievi e transitorie solo nei pazienti con iperreattività più marcata. Pertanto risulta meno sensibile e più specifico rispetto al test con metacolina
Precedente InizioElenco esami

Test di provocazione specifico con allergeni
Si tratta del test più specifico per identificare l'agente causale dell'asma bronchiale allergico. In pratica si riproducono, in laboratorio ed in situazione controllata, le condizioni che si verificano naturalmente quando un individuo è esposto alla inalazione di un allergene.
Il test consiste nella inalazione di piccole dosi della sostanza che si sospetta possa causare la sintomatologia asmatica, seguendo la risposta dei bronchi con strumenti che misurano la funzionalità polmonare.
Oltre che ad identificare l'allergene in causa, il test può servire a conoscere meglio il tipo di risposta asmatica di un determinato individuo: infatti, nelle forme di asma più lievi, l'inalazione dell'allergene causa solo una risposta "immediata", che inizia dopo pochi minuti e si risolve entro un'ora. In alcuni casi, tuttavia, questa reazione è seguita da una seconda reazione "ritardata", che inizia dopo 4-6 ore.
Infine, il test di provocazione specifico può essere utilizzato per verificare in condizioni controllate l'efficacia dei farmaci nel prevenire le reazioni asmatiche.
Precedente InizioElenco esami

Test di provocazione bronchiale specifico con acetilsalicilato di lisina
Si tratta del test più sensibile e sicuro per la diagnosi dell'asma indotto da aspirina e da altri farmaci antipiretici/antinfiammatori.
Il test consiste nell'inalazione, in condizioni controllate, di piccole dosi di acetilsalicilato di lisina (una forma solubile di aspirina), controllando nel tempo i parametri di funzionalità respiratoria.
Utilizzando la somministrazione per via inalatoria, si possono utilizzare per il test dosi di aspirina molto inferiori a quelle necessarie per via orale, e questo consente di effettuare il test in condizioni di sicurezza.
Precedente InizioElenco esami

Test di funzionalità respiratoria
Le attrezzature presenti nel laboratorio permetono di effettuare le principali misurazioni dei parametri funzionali respiratori necessari per seguire nel tempo i pazienti con asma bronchiale e con insufficienza respiratoria cronica da altre cause. Queste includono gli esami spirometrici, le curve flusso-volume, la valutazione delle resistenze al flusso delle vie aeree e la misurazione dei volumi polmonari con metodo pletismografico.
Precedente InizioElenco esami

Corsi di informazione per pazienti asmatici
Una corretta informazione sulle cause, i rischi e le modalità di trattamento dell'asma bronchiale è essenziale per permettere ai pazienti di organizzare meglio le loro attività, per eseguire correttamente la terapia e per poter affrontare meglio le eventuali situazioni di emergenza.
Il laboratorio partecipa ad un programma nazionale di informazione per i pazienti asmatici e dispone di protocolli e sussidi audiovisivi di provata efficacia per questa attività.
Homepage Precedente InizioElenco esami